Aforismi

Scandal Stagione 2 (2012-2013)

La politica non ha sempre la priorità su tutto. –Fitz, 2.01

La gente cambia. –Olivia, 2.01

Io non inseguo cause perse o mulini a vento, non faccio miracoli e neppure l’impossibile, ma calcolo con freddezza le situazioni difficili e non m’impegno in un caso se non sono certa di vincerlo. E questo caso lo vincerò! –Olivia, 2.01

Non hanno eletto te! Non sei tu il Presidente! Non conti niente di niente in politica estera! La tua opinione non ha valore! Tu sei la First Lady, il tuo compito è curare il giardino, arredare le stanze e alimentare i blog sul tuo vestiario! Tu sei ornamentale, non funzionale! Quindi evita lo Studio Ovale e non perdere tempo a pensare perché non importa a nessuno! –Fitz, 2.01

Se fai la cosa giusta per ragioni sbagliate, chi ci bada? –Hollis, 2.02

È qui che ti hanno presa. No intendo, è qui che ti hanno preso tutto. Lindsay Dwyer, quelli ti hanno fatto una cosa brutta e quando ti fanno certe cose non hai più scampo. Non c’è ritorno. –Huck, 2.02

Sappiamo entrambi che la gente felice raramente lo è davvero, a meno che non sia stupida. –Cyrus, 2.03

La vita è ingiusta! –Fitz, 2.03

Più di un uomo è stato rovinato dalla gelosia. –Cyrus, 2.03

Noi tutti facciamo sacrifici. –Cyrus, 2.04

Lo capisco da me quando sbaglio. –Fitz, 2.04

Devi odiarmi davvero tanto per essermi innamorato di te. –Fitz, 2.04

Trovo che quando sei convocato al lavoro per essere licenziato, sia meglio adottare la regola: “se non puoi dire cose carine, allora taci”. –David, 2.05

Ti stupiresti di cosa riescono a fare i potenti a porte chiuse. –Olivia, 2.05

Un atto non definisce un uomo e tantomeno può stigmatizzare una presidenza. –Olivia, 2.06

Per quanto progredisca la tecnologia, l’analogico resta imbattibile. –Huck, 2.06

Nei dispositivi high-tech puoi entrare sempre, ma la radio non sai da dove trasmette e neanche chi l’ascolta. –Huck, 2.06

– La notte in cui mi hanno arrestato, tu sei arrivata e sei rimasta in quella cella con me fino alla mattina dopo. Hai un credito. –Harrison

– Ti ricordo che stavo lavorando. –Olivia

– Non ti permetto di offendermi definendomi il tuo lavoro. Io non sono il tuo lavoro! Io sono la tua famiglia, il tuo gladiatore e questo non è un lavoro per me! Ecco chi sono io. E ora sei tu ad aver bisogno di me. –Harrison, 2.06

Le coppie normali parlano, condividono le cose. È così che funziona. –Edison, 2.07

Non sempre hai quello che vuoi, giusto? –Mellie, 2.07

Chi legifera non può infrangere la legge. –Edison, 2.07

E dire “non è stata una strategia” è una strategia. –Olivia, 2.07

Perché mai lasciare che altri sguazzino nel tuo stufato? –Hollis, 2.07

Se vuoi più autonomia te la devi guadagnare. –Olivia, 2.07

Non puoi pisciarmi in testa e dirmi che piove. –Hollis, 2.07

Non possiamo smettere, non posso. Tu sei la persona più importante della mia vita. Non ce la faccio a smettere. –Fitz, 2.08

– La battuta di Sally Hemings è stata un colpo basso. –Fitz

– Perché è fuori luogo, no? –Olivia

– Giochi la carta della razza nera con un uomo innamorato? Andiamo, non sottovalutarci! È offensivo e non è degno di te. L’hai detto solo per allontanarmi, ma io non me ne vado! –Fitz

– Non ho bisogno di allontanarti. Tu sei sposato, hai tuoi figli, sei il leader del mondo libero. Tu sei lontano. Per definizione sei lontano e non disponibile. –Olivia

– Quindi è per via di Mellie? –Fitz

– No! No, è per… Io sorrido a lei ogni giorno e poi mi spoglio per te. Io aspetto te. Io sto in pensiero per te. Io vivo solo per te. Io non respiro perché aspetto te. Tu mi possiedi, mi controlli. Io appartengo solo a te e non… –Olivia

– Tu possiedi me! Sei tu che controlli me! Anch’io sono tuo! Non pensi che voglia essere un uomo migliore? Non pensi che voglia dedicarmi al mio matrimonio? Non pensi che voglia essere un uomo d’onore, l’uomo per il quale hai votato? Il fatto è che ti amo. Sono innamorato di te, sei l’amore della mia vita. Ogni sentimento è comandato dalla luce dei tuoi occhi. Io non respiro senza di te. Non dormo se non ci sei tu. Anch’io ti aspetto e sto in pensiero. Io esisto per te! Se potessi sottrarmi a questo circo, scapperei via con te. Non c’è né Sally né Thomas qui. Tu non sei la vittima di nessuno. Anch’io ti appartengo. Ci siamo dentro insieme. –Fitz, 2.08

Si può sempre trovare una via d’uscita. –Olivia, 2.08

Ogni arma ha una storia. –Huck, 2.09

Non stare bene non ci da sempre un alibi per tutto. –Sally, 2.09

Il karma è una cosa strana. Paghiamo il prezzo per quello che abbiamo fatto. –Verna, 2.09

Io ti dico chi devi amare? No, quindi non dirlo a me. –Huck, 2.09

Nel poker Texas Hold’em, perché poi la vita non è che un gioco d’azzardo, non scopri mai le tue carte. Lasci che un altro punti per te. –Hollis, 2.10

Non è facile vivere mentendo, fingendo che tutto sia perfetto. Ho imparato la lezione a mie spese. –Mellie, 2.10

Sally può avere un’opinione, ma non le darò dignità rispondendo. –Olivia, 2.10

Puoi anche mettere il rossetto al maiale, ma maiale resta. –Hollis, 2.11

Corri, sì, ma come se ti inseguissero, non come uno che vuole tagliare il traguardo. E, quindi, ti domando: lo vuoi veramente? Oppure stai soltanto sprecando il tempo e i soldi e le energie e le speranze e la fiducia e i sogni di tutti? –Olivia, 2.11

Ecco, ecco il tuo problema! Tu cerchi sempre di essere e di dire quello che pensi che gli altri vogliano che tu sia o dica! –Olivia, 2.11

La debolezza è la nostra forza. –Fitz, 2.11

È la debolezza che ci fa umani. Chi non ha sofferto non conosce la pietà, non conosce l’umiltà, tutte caratteristiche che rendono grande un comandante in capo. Non puoi sentirti davvero protetto da qualcuno che non conosce ciò che ti fa paura. –Fitz, 2.11

Non sempre va come si spera. Questa volta sì. –Fitz, 2.11

Per fidarci gli uni degli altri dobbiamo condividere il rischio. Se non c’è unanimità non lo facciamo. –Cyrus, 2.11

È questo il bello di quando qualcuno prova a farti fuori. Ti mettono frettolosamente su una barella, i medici urlano, tu ti dissangui e sai che potresti morire. E all’improvviso smetti di avere paura. Non temi niente, non temi nessuno. E, quando vedi che non muori, quando miracolosamente sopravvivi, ti rendi conto che non hai niente da perdere e non hai tempo da sprecare. –Fitz, 2.12

Chiunque può essere buono o cattivo, dipende da come la guardi o dall’appartenenza politica, lo sai. –Cyrus, 2.12

La giustizia è per la gente normale! –Cyrus, 2.12

Lo sai o no come funzionano le nostre elezioni? È tutto magico. È come credere a Babbo Natale o alla Fata Dentina o al coniglietto di Pasqua, è tutto magico finché la gente continua a crederci! Quello che vuoi fare tu è svelare alla gente che i pacchi infiocchettati della mattina di Natale sono il frutto del lavoro di mamma e papà che sono stati svegli per prepararli. Stai dicendo che Babbo Natale, o la Fata Dentina o il coniglietto di Pasqua siamo noi! Stai togliendo la magia a tutto! Stai rovinando la mattina di Natale! –Cyrus, 2.12

Niente ci paralizza come uno scandalo. –Cyrus, 2.12

Soltanto con te posso essere me stesso. Non voglio dirti addio. –Huck, 2.12

A volte basta poco per ridere. –Hollis, 2.12

La gente ha uno doppio standard quando si tratta dei politici, purtroppo. –Cyrus, 2.12

Il potere può dare alla testa, a volte è difficile gestirlo. –Cyrus, 2.13

Quando arriva la tua chance, o la cogli o la perdi. –Cyrus, 2.13

Aveva un motivo! Non lo so quale, io non devo sapere. Lei chiede e io faccio. E tu sai perché. Se c’è un problema lo si risolve. Tu e David Rosen eravate un problema. Lo sai chi siamo e sai cosa facciamo, non puoi negarlo. Facciamo quello che va fatto senza chiedere perché. Noi non siamo più noi, non conta chi soffre o cosa si rompe, se non è la cosa che va aggiustata. A noi non importa! Vuoi piangerti un po’ addosso? Mh? Sul serio? Qui? Qui non si frigna, si lavora e basta. I gladiatori non hanno sentimenti. Noi corriamo in battaglia, siamo soldati! Veniamo feriti, ma non ci lamentiamo mai, manteniamo la calma e non discutiamo! E tu lo sai, Abby. Lei ha salvato me. Ha salvato Huck, ha salvato Quinn e ha salvato te, tutti! E ora c’è la sua vita in ballo. Ricordi cosa le avevi detto? “Giù da una scogliera”. O valeva solo finchè Liv non mostrava debolezze? –Harrison, 2.13

– Bastano cinquemila dollari per uccidere uno? –Quinn

– No, ma posso farlo gratis, se vuoi. –Huck

– Lo faresti? –Quinn

– Lo farei. –Huck, 2.13

– Ti ho dato questo anello due volte, ed entrambe le volte me l’hai restituito. –Edison

– Edison… –Olivia

– Dimmi che non vuoi sposarti. Dimmi che essere la moglie di un senatore è un po’ troppo. Dimmi che non vuoi una famiglia. Dimmi perché ho perso il mio tempo. Dimmi qualcosa. –Edison

– Mi dispiace tanto. Edison, mi dispiace davvero. Potrei anche sposarti subito, potrei essere la moglie di un senatore. Probabilmente sarei felice. Potrei mollare tutto e vivere in una casa in campagna, avere dei bambini ed essere normale. Potrei. Però io non lo voglio. Non sono fatta per questo. Non voglio la normalità, la comodità, la semplicità. Io voglio… Io voglio… –Olivia

– Cosa? Cosa? Che cosa vuoi, Olivia? –Edison

– Io voglio un amore struggente, difficile e devastante, che ti cambia la vita. Un amore straordinario. Non lo vorresti anche tu, Edison? –Olivia

– L’amore non dovrebbe essere difficile o devastante. L’amore non dovrebbe far male, Liv. –Edison, 2.13

Il lavoro aiuta, come l’esercizio fisico. Le cose che stancano impediscono di pensare troppo. Anche uscire con qualcuno aiuta, ma ricordare che lui ti odia aiuta ancora di più. E aiuta a ricambiare il suo odio. –Olivia, 2.14

Solo un idiota si impunta su casi che non ha alcuna possibilità di vincere. –David, 2.14

Il fatto che non riesca a controllare le mie erezioni, non significa che ti voglia. Tra noi è finita. –Fitz, 2.14

– Gay? Ci posso lavorare insieme. Gay? Posso farlo eleggere. Gay? Posso fare tutto, dammi dieci anni e ti darò un presidente gay. –Olivia

– Io non sono gay. –Will Caldwell

– Allora abbiamo un problema, perché questo single, scapolo, niente donne o niente uomini, niente virilità, niente testosterone, niente passione è fatale. Quand’è l’ultima volta che un uomo single è stato eletto governatore, in qualsiasi stato, negli ultimi quarant’anni, quando? Alla gente piace inquadrare le persone. Un uomo sposato, un vedovo, un padre divorziato, il compagno di un gay, questo lo capiscono. Ma di un uomo single senza uno straccio di qualcuno accanto, senza una vita amorosa, la gente non si fida e, quindi, non lo vota, neanche il più liberale dei vostri elettori. –Olivia, 2.15

Capita qualche volta: pensano di starci, poi sul più bello ti mollano. –Olivia, 2.15

Sono le tasche dei donatori a fare un leader. –Will Caldwell, 2.15

– Io la amo. Quando Pete la portò a casa, dieci anni fa, non dovevo nemmeno esserci. Io sarei dovuto essere su un aereo. Forse se non ci fossi stato sarebbe andata diversamente. Lo abbiamo negato per mesi, perché ti sembra giusto ignorarlo. Fai finta di non provare nulla, fingi che sia tutto a posto, che lei non conti, e poi ti ritrovi a fare sesso in un guardaroba al fidanzamento di tuo fratello. Pete la ama, lei è sua moglie e noi due, beh noi abbiamo quello che abbiamo. Magari non è molto, ma la realtà è questa. –Will Caldwell

– Tu non hai niente. Non hai altro che una massa di segreti e falsità che ti piace chiamare “amore”. E nel frattempo la tua vita scorre senza lasciare un segno, mentre loro allevano figli, festeggiano anniversari di nozze, hanno un futuro insieme. Tu sei congelato nel tempo. Stai trattenendo il fiato. Sei come una statua che aspetta qualcosa che non accadrà mai. Tu vivi di momenti rubati nei corridoi di un albergo o in un guardaroba e continui a ripeterti che si trasformeranno in vita vera, perché ti piacerebbe, ma non è così. Non è successo e mai succederà. Perché un momento rubato non fa una vita, quindi tu non hai niente. –Olivia, 2.15

Tradire è sempre sbagliato. –Sarah Stanner, 2.16

– Sarah, lei lo ha tradito. Ne era consapevole. Ha rovinato tutto e c’è un prezzo. Un tradimento non si può più aggiustare. Ma lasci che le chieda una cosa. Lui è un buon padre? –Olivia

– Phil è un ottimo padre. –Sarah Stanner

– Lei ha fatto quello che all’epoca pensava fosse meglio. Anche se è stato un errore, era convinta che fosse giusto. Non può più tornare indietro ormai, può solo augurarsi che questo non la rovini del tutto. –Olivia

– E se non dovesse mai perdonarmi? –Sarah Stanner

– Allora dovrà imparare a perdonarsi da sé. –Olivia

– Suona così triste. –Sarah Stanner

– Lo è. –Olivia, 2.16

Le consegne migliori le fai alla luce del sole. –Quinn, 2.16

Per me il matrimonio è una società e se hai dei figli è un lavoro. –Harrison, 2.16

Al mondo c’è chi tradisce e chi viene tradito. Te ne fai una ragione e vai avanti. Società o lavoro, vai avanti. –Abby, 2.16

Ogni famiglia e(accentata) speciale a modo suo, non credi? –Quinn, 2.17

I ricchi disprezzano le cose. –Abby, 2.17

– Perché aiutiamo Doyle? Perché il diavolo è nostro cliente? –Harrison

– Perché perfino il diavolo ama i suoi figli. –Olivia, 2.17

Non troverai mai la famiglia perfetta, lo sai che non esiste. –Quinn, 2.17

Il bene e il male non li determina certo lei e neppure io. Ma lo farà la storia. La storia crea furfanti ed eroi, signore. Noi mortali non siamo che pedine. –Cyrus, 2.17

Tua madre ti sta offrendo un nuovo inizio, un reset, una nuova prospettiva. E questo è un miracolo, non capita mai a nessuno, mai. Se non cogli l’occasione non sei solo viziata ed egoista, ma anche stupida. –Olivia, 2.17

Non tutti hanno un matrimonio perfetto. –Mellie, 2.18

Non ti arrendere. Se lo ami, allora non mollare. –Fitz, 2.18

L’apparenza è tutto. –Cyrus, 2.18

Le stranezze fanno parte della vita. –Cyrus, 2.18

Fu uno di quei rari momenti, un bivio, di quelli in cui sai che se non fai subito qualcosa, se lasci scivolare via quell’istante, lo rimpiangerai per tutta la vita. –Fitz, 2.18

– Tu avevi scelta! –Cyrus

– Non è vero! Quale alternativa avrei avuto? Quale scelta mi hai lasciato? –James

– Lo sai bene, James. Potevi mandarmi in prigione, buttare giù la Casa Bianca, potevi scegliere la giustizia, ma hai scelto l’amore. Tu hai scelto me, hai scelto la nostra vita, hai scelto te stesso, hai scelto la tua felicità e la cosa non ti sta più bene, in questo momento. Adesso ti sta stretta, adesso ti rode il fegato la scelta che hai compiuto e non è per la scelta in sé. È per il fatto che adesso sai di essere capace di compiere quel tipo di scelta. È che ti tormenta la notte. E puoi fingere che sia io, che ti ho contagiato con tutte le mie orribili azioni, ma non è così. Hai compiuto una scelta, l’hai fatta tu. È questo che tu sei, eppure io ti amo. Comunque. Sempre, perché io sono fatto così. –Cyrus, 2.18

Sai come si dice: “non c’è peggior snob dell’arricchito.” –Fitz, 2.18

Simulare è la sola cosa vera. Tutte le coppie sposate fingono. Di non odiare i suoceri o gli stupidi scherzi di lui o le stridule risate di lei o di non amare affatto uno dei loro figli più degli altri. Il matrimonio è, beh è quasi tutto finzione. Per ogni coppia. È questa la realtà, è questa la storia vera: coltivare l’illusione che ci sia un altro modo di vivere insieme, di condurre un’intera vita insieme. Questo, questo è pura fantasia. È meglio fingere. –Mellie, 2.18

Posso perdonare tante cose. Non sapevo quante finora, ma ho scoperto che sono tante. Quello che non posso fare è amare qualcuno di cui non posso fidarmi. –David, 2.18

Ci sono cose che non diciamo e che non diremo mai. Cose che seppelliamo, nascondiamo. Così è. –Cyrus, 2.18

Chi va in un magazzino con niente e ne esce con niente? –Quinn, 2.18

Il dolore è un processo umano definibile esclusivamente dalla persona che lo prova. –Huck, 2.19

Io sono qui e ci resterò finchè Liv non sarà dimessa, perché si fa così quando chi ami sta male. –Fitz, 2.19

Se qualcuno ti prende a pugni in faccia e ti ripete che non vali niente. Se l’uomo che ti dovrebbe amare, cioè tuo marito, lo fa di continuo, tu pensi di non aver mai ragione su niente. –Abby, 2.19

Non devi aggiustare me! Non mi devi gestire! Questo non è amore, è controllo! –Fitz, 2.19

Nell’ultimo anno io ho imparato una cosa sola: che non posso esistere senza te, che non posso respirare senza di te, che l’uomo che io sono senza di te è… Non è niente. Non sono niente. E tu sei il mio tutto. –Fitz, 2.19

Non voglio immaginare, voglio prove. –Cyrus, 2.19

Ci sono momenti, persone che… I tuoi occhi mi hanno convinta che sbagliavo, che non ero così sola, che esisteva qualcuno che… La gente ti fa soffrire, ti delude in continuazione. La gente è bugiarda. Io sarei davvero sola se non ci fossi tu. –Olivia, 2.19

Tutti noi facciamo cose terribili. –Olivia, 2.19

Quando un bambino fa i capricci, non lo coccoli, lo ignori, non cadi nella trappola. –Fitz, 2.20

Chi non ha un distintivo si fa degli amici. –Quinn, 2.20

Non abbiamo chiuso. Non abbiamo chiuso e non chiuderemo. Io non potrò mai chiudere con te. –Fitz, 2.20

Se mi vuoi davvero, guadagnatelo! –Olivia, 2.20

Mi hanno detto una cosa molto saggia oggi. Dà alla persona che ami qualunque cosa voglia. –Fitz, 2.20

Non puoi aggiustare il fatto che ti amo. Ti amo più di quanto ami essere presidente. –Fitz, 2.20

Tu non sei responsabile di tutto. –Fitz, 2.21

Io sono innamorato di una donna che non è mia moglie e voglio stare con lei senza nascondermi, alla luce del sole. –Fitz, 2.21

Sa cosa dice la Bibbia? “Non c’è furia pari a quella di una donna rifiutata.” –Sally, 2.21

Mondo mio, decido io. –Huck, 2.21

È giusto quel che si dice: “se vuoi che qualcuno muoia davvero uccidilo tu.” –Huck, 2.22

La moralità non è un incidente di percorso, qualcosa che ti scrolli dalla scarpa per proseguire allegramente. –Sally, 2.22

Anch’io mi preoccupo per me. –Olivia, 2.22

Non tutto è in nome della politica. –Fitz, 2.22

Questo non è un romanzo rosa. La vita non è un romanzo rosa. –Cyrus, 2.22

Scandal dà il meglio di sé quando rivela i retroscena su Huck e aiuta a inquadrare meglio Abby, Harrison e Quinn. –Darby Stanchfield, Diventare Huck

Guillermo dà un’anima a un personaggio che finora era percepito in modo negativo, una sorta di sociopatico. Scandal non lo dice. Non esistono né buoni né cattivi. Tutti sono l’uno e l’altro ed è un mondo in cui la moralità è un valore diverso. –Shonda Rhimes, Diventare Huck

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.