Aforismi

Fairly Legal Stagione 1 (2011)

Sono stata un avvocato per cinque anni, ho smesso per fare la mediatrice, sai perché? In tribunale, qualcuno vince, ma c’è sempre chi perde. E non è detto che dipenda dall’avere ragione o torto. –Kate, 1.01

Qui si tratta di affari, Kate, usiamo i mezzi che abbiamo. –Lauren, 1.01

Justin, io sono sempre onesta, è il mio peggior difetto. –Kate, 1.01

Se un uomo deve mentire su qualcosa, mentirà riguardo a una donna. E il tuo Doug, preferisce affrontare il giudice piuttosto che sua moglie. –Spencer, 1.01

– È facile giudicare quando hai sempre vissuto nella bambagia. Per i ragazzi privilegiati è tutto più semplice. –Kate

– Non è colpa loro. –Charles Pease

– No, certo che non lo è. Ma allora di chi è la colpa quando cresci in un quartiere malfamato, studi come un disperato per andare bene a scuola e vieni preso a calci se non fai parte di una gang? È difficile vivere in mezzo a dei teppisti e fare finta che non esistano. –Kate, 1.01

Se i fatti cambiano, cambiano le conseguenze. Non è tutto o bianco o nero. –Kate, 1.01

Devi attaccare anche sei giochi in difesa. Fissati sulla cosa sbagliata e sei finito. –Leo, 1.01

È facile perdere di vista le cose importanti: ti fissi sulla cosa sbagliata e sei finito. –Kate, 1.01

La legge, la legge. Lo capisci che la vita di quel ragazzo sarà rovinata?! Possibile che questo non conti niente? Ah, tu sei esattamente come mio padre: voi fate queste leggi e poi le difendete come se fossero sacre, come se venissero da Dio e non ci fosse nulla di più importante. Ma invece non è così, Justin. C’è la giustizia e c’è la verità. –Kate, 1.01

Finisco sempre quello che ho cominciato. –Kate, 1.01

Alla fine scomparirai, perché alla tua morte, tutto quello che sai morirà con te. Ma non dev’essere per forza così. Può continuare a vivere. –Kate, 1.01

– A volte le persone fanno la cosa giusta. –Kate

– No, non è vero, le devi costringere. –Justin, 1.01

Come può un uomo non avere un’opinione su quello che vuole? –Kate, 1.02

Ognuno ha i propri segreti. –Lauren, 1.02

Gli adolescenti si ribellano, è una cosa normale. –Kate, 1.03

È un loro diritto criticare le azioni della persona a cui affidano i figli. –Kate, 1.03

C’è sempre un’altra versione. –Kate, 1.03

Lo sport è scuola di vita e funziona. –Coach Gardner, 1.03

Hai mai sentito il detto: “con un sorriso ottieni un sorriso, col veleno ottieni il veleno”. –Justin, 1.04

Tutti hanno il diritto di essere ascoltati. –Procuratore Aaron Davidson, 1.04

Scappare serve soltanto a dargli un’altra possibilità di prenderti. –Bobby, 1.04

Internet è magico, è fantastico. –Kate, 1.04

Non mi metterò in affari con delle persone di cui non mi fido. –Frank, 1.04

– Sarò più furbo. –Justin

– Justin, puoi usare solo quello che Dio ti ha dato. –Kate, 1.04

Il punto è che se sto fermo in un angolo, mi perderò qualcosa di bello dall’altra parte. –Richard, 1.05

Molte persone vivono una vita intera senza incontrare l’amore. –Kate, 1.05

Pochissime persone sono in grado di inventare qualcosa, la maggior parte sa solo commentare, comprare, vendere. –Kate, 1.06

È una mia invenzione, non lasciare che me la portino via prima che sia finita. –Marcus, 1.06

L’amore non si può sempre spiegare, o predire. –Valerie, 1.06

Ascolta il tuo istinto, quello non mente mai. Gli inventori vengono da te perché tu trasformi in realtà i loro sogni! –Kate, 1.06

Se non credi tu ai loro sogni, nessun altro ci crederà. –Kate, 1.06

Ci sono momenti in cui solo un avvocato può proteggere i tuoi interessi. –Kate, 1.06

Semplice è grandioso. Mi piacciono le cose semplici. È sempre tutto così complicato. –Kate, 1.07

Non puoi scappare all’infinito. –Kate, 1.07

Non pensi mai che le tue scelte condizionano la vita di chi ti sta accanto. –Justin, 1.07

I meriti di una persona non si misurano sulla discendenza o sul luogo di nascita. Le azioni sono quello che conta. Una persona è definita da quello che fa. –Lauren, 1.07

Secondo me nessuno di noi è uguale a com’era quindici anni prima. –Kate, 1.08

Non devi sottovalutare la complessità del mondo dei giochi on-line. –Leo, 1.08

Non posso lavorare con un cliente che non dice la verità. –Kate, 1.08

Tutti possiamo sbagliare. –Kate, 1.08

Non sempre si può fare il bis. –Paul, 1.08

Ogni tanto litigare con te mi rende tremendamente eccitato. –Justin, 1.08

Io non amo molto i segreti. Fanno sempre male alla persona che dovrebbero proteggere. –Kate, 1.08

– Se non riesco a capire chi era davvero mio padre, come faccio a capire chi sono io, David? –Kate

– Ci sono cose nel passato delle persone che non vale la pena sapere. –David

– Per me è il contrario, a me piace sapere tutto. –Kate, 1.08

– Non sempre si ha quello che si vuole. Vale per tutti. –Kate

– Non per questo si smette di provarci. –Joseph

– Joseph, mio padre mi ha insegnato che le decisioni sugli affari, il più delle volte, non riguardano gli affari. –Kate, 1.09

Un matrimonio è l’unione di due famiglie. –Joseph, 1.09

Come fai a fidarti di chi non ha una famiglia? Non puoi sapere da dove viene, non puoi sapere com’è stato cresciuto. Fidarsi non è impossibile, ma ci vuole più tempo. –Joseph, 1.09

Se la fidanzata di un uomo è una principessa con un castello, perché quell’uomo senza soldi, senza famiglia, ne rifiuta la chiave? –Joseph, 1.09

Nulla scompare per sempre. –Kate, 1.09

Noi rappresentiamo l’accusa. Una scusa è un’ammissione di colpevolezza. –Justin, 1.09

– Lui ti ama e tu ami lui e se non riesci ad ammetterlo, allora sei più bugiarda di lui perché stai mentendo a te stessa. –Kate

– Ma perché non si fidava abbastanza di me da dirmi la verità? –Julie

– È un uomo! Lui ha solamente pensato che seppellendo questa storia, non sarebbe venuta alla luce. Ma la verità viene sempre a galla. Le persone che non dovrebbero soffrire finiscono sempre col farlo. –Kate, 1.09

Odio quando ho torto. –Kate, 1.10

Non è mai troppo tardi per cominciare. –Kate, 1.10

Quando hai un figlio, riesci finalmente a leggere nel tuo cuore. È dura quando il tuo cuore muore prima di te. –Renata, 1.10

Con i giochi di ruolo si impara ad essere più collaborativi. –Leo, 1.10

– Che cosa ti succede? –Justin

– Niente. –Kate

– Odio quando mi menti, non mentirmi. –Justin, 1.10

Perché, Kate? Perché devo sempre costringerti a dirmi cose che mi riguardano e che cambieranno la mia vita? –Justin, 1.10

Dover dire è davvero complicato. –Kate, 1.10

I figli sono preziosi. Non sappiamo come entrano nella nostra vita e non sappiamo come ne usciranno. –Kate, 1.10

– Avere un rapporto con te è come la notte di Natale. Sai, quando sei bambino e ti metti a correre verso l’albero pieno di regali? Ma quando arrivi lì, esplode la bomba. –Justin

– Io vorrei… –Kate

– Cosa? Cosa vorresti? Vorresti essere diversa? Con te è esattamente così. Questa è la vita con Kate Reed: regali di Natale e bombe. –Justin

– Justin. Justin, aspetta, avevi detto che volevi parlare. –Kate

– Già, sai perché ero venuto? Per dirti di tornare ad essere marito e moglie. –Justin

– Justin! –Kate

– Credevo che avremmo avuto un figlio, sarebbe stata la cosa più giusta, non credi? –Justin

– E ora? –Kate

– Tu hai questa grande passione per le persone, la giustizia, la vita e questo è meraviglioso. Sai essere splendida, dolce e bellissima e sai essere frustrante, irritante, a volte pazza. Passo metà della mia vita pensando a quanto ti amo e l’altra metà desiderando di non averti mai incontrato. –Justin, 1.10

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.