Aforismi

Necessary Roughness Stagione 1 (2011)

Mio padre diceva sempre: “la vita è come una partita di football: c’è chi vince e c’è chi perde, c’è chi fa il lavoro sporco e chi la superstar.” Non importa chi sei, non importa quanto tu possa proteggerti, prima o poi qualcuno ti concerà per le feste. –VFC Dani, 1.01

Ti sei scopato una decina di ragazze, Ray, non è un errore, questo non è altro che uno stile di vita! –Dani, 1.01

Il divorzio è come una guerra: è violento, brutale e molto costoso. –Chip, 1.01

Per come la vedo io, tu sei milionario e io non ho niente. Sfiorami anche solo con un dito e io sarò la milionaria e tu non avrai più niente. –Dani, 1.01

– Chi paga la sua parcella, signora? –Purnell

– Lei credo. –Dani

– Esatto! E chi paga il pifferaio sceglie la musica! –Purnell, 1.01

La tua bocca è così piena di cacca che dovresti pagare la tassa sulle fogne! –Dani, 1.01

Facciamo tutti delle dure scelte per i nostri figli. –Spogliarellista, 1.01

Non sempre tutti possono essere aiutati. –Matt, 1.01

So come ci si sente ad avere finalmente qualcosa che valga la pena di avere, ma credere, in fondo all’anima dove non si va mai a scavare, di non doverla meritare. Ma il nostro dolore è la nostra linfa drenante. Le persone come noi o attaccano oppure sono attaccate a loro volta, ma la scelta è sempre nostra. Nessuno può definire il nostro valore, a meno che non glielo si permetta. –Dani, 1.01

Gli adolescenti durante un divorzio si rivolgono all’esterno perché sentono la mancanza di supporto. –Ray Jay, 1.01

Perché una ragazza intelligente come te si rifiuta di prendersi sul serio? –Dani, 1.01

Nevrosi da guerra, stress da combattimento si riscontrano nei soldati che sono stati al fronte troppo a lungo. Ma anche lontano dal campo di battaglia, ognuno di noi ha una sua guerra da affrontare, nella quale le tensioni sono alte e ci sono obiettivi da conquistare. A volte la battaglia è contro se stessi. Domanda: quando si profila la possibilità di una battaglia, quando è che bisogna combattere? E quando è che bisogna arrendersi? –VFC Dani, 1.02

Se vuoi rimetterti sul mercato devi darti delle regole. –Margo, 1.02

Le basi della strategia della negoziazione emotiva. Fare delle concessioni ai proprio figli li fa sentire ascoltati. Se un figlio si sente ascoltato è meno probabile che si ribelli. –Ray Jay, 1.02

Devi saper scegliere le tue battaglie. –Jeanette, 1.02

Più cerchi di controllarla e peggio sarà. –Jeanette, 1.02

I grandi cambiamenti incidono sulle persone in modo diverso. –Dani, 1.02

Se volete fare dei progressi con T.K. date a T.K. ciò che vuole. –Dani, 1.02

Voglio che si faccia questa domanda: sta correndo verso qualcosa o invece sta fuggendo da qualcosa? –Dani, 1.02

C’è qualcosa riguardo ai primi ex che non si riesce a superare fino in fondo. –Jeanette, 1.02

– Ray Jay a nove anni cercò di scappare e impedirglielo non avrebbe funzionato. Così lo lasciai andare. Fece il giro dell’isolato e andò nel garage. Non voleva andare da nessuna parte, ma sapere che poteva farlo. –Dani

– “Vivi per combattere un altro giorno.” È una frase che dicevamo. Navi Seal.–Nico, 1.02

A volte sembra che la vita scorra troppo in fretta, come se partecipassimo a una gara correndo a 300 all’ora. E quando si procede a quella velocità tutto può succedere. Se perdi il controllo di un’auto lo capisci subito, ma se perdi il controllo di te stesso, di solito lo capisci solo dopo aver sbattuto contro un muro. –VFC Dani, 1.03

Certe persone sono solo invidiose degli altri. La condizione umana può essere ingiusta. –T.K., 1.03

Non sopporto che qualcuno si lasci sfuggire la sua grande occasione. –Matt, 1.03

Ci vuole più di un colpo per abbattere un albero. –Dani, 1.03

Secondo la mia esperienza le persone che nascondono lo sguardo, di solito, hanno paura di qualcosa. –Dani, 1.03

Non si può uscire vincitori tutte le volte. –T.K., 1.03

Lo sai, c’è sempre qualcuno che ti appare nello specchietto retrovisore. Più giovane, più forte di te, un frullato dal gusto migliore. E la verità è che ti fa una gran paura. –T.K., 1.03

Nello sport tutti gli atleti hanno dei rituali, una routine che li aiuta a caricarsi fisicamente e mentalmente e li fa sentire più tranquilli, più sicuri di fronte alle incognite. Ma non solo gli atleti restano fedeli ai loro rituali. Dopotutto certe abitudini sono dure a morire. la domanda è: quando arriva il momento di eliminarle? –VFC Dani, 1.04

A volte certi cambiamenti possono sconvolgerci la vita. –Dani, 1.04

Sognare è umano. –T.K., 1.04

Non si può smettere con qualcosa se ce l’hai sempre davanti. –Dani, 1.04

A volte quello che vuoi e quello che è meglio sono due cose diverse. –Purnell, 1.04

Il problema dei rituali deve essere superato con delicatezza, a piccoli passi, finché un giorno subentrerà una nuova routine. –VFC Dani, 1.04

A volte le vecchie abitudini sono dure a morire, ma in certi casi è meglio che muoiano, mamma, lo devi solo desiderare abbastanza. –Dani, 1.04

Nel poker non contano solo le carte che ti vengono date. Altrettanto importante è l’abilità di leggere i movimenti e le abitudini degli avversari per cercare di capire che carte hanno in mano. Per esempio, comportarsi in maniera insicura quando si è forti, o sorridere spavaldamente quando non si ha niente, o usare la quantità del proprio malloppo come intimidazione. –VFC Dani, 1.05

– Tutti hanno un lato oscuro. –Dani

– Basta non fare troppa luce. –Laura, 1.05

Non c’è niente che non va in te, è solo che qualche volta ci sono delle conseguenze agli errori che commettiamo. –Dani, 1.05

Non credo di voler tornare indietro quando non c’è futuro. –Matt, 1.05

Ci sentiamo tutti poco adatti qualche volta. –Dani, 1.05

Il tuo sguardo dice tutto. –T.K., 1.05

Se devi farlo fallo con stile. –T.K., 1.05

Qualche volta una madre deve sapere quando giocare e quando lasciare. A volte i figli devono poter vincere. –Dani, 1.05

A tutti noi piace credere nelle favole. Siamo convinti che realizzeremo i nostri sogni più incredibili e che vivremo felici e contenti. Ma cosa accade quando i nostri sogni si trasformano in incubi? O il principe azzurro si rivela essere un bastardo che ti fa causa per l’assegno per gli alimenti? –VFC Dani, 1.06

Crederò a ciò che hai detto quando lo vedrò. –Dani, 1.06

L’attenzione dei fan è importante. Se ti perseguitano allora sei una superstar. –T.K., 1.06

Tu sai che non c’è cosa peggiore del restare nel dubbio. –Laura, 1.06

Abbiamo molte briciole di pane. Dobbiamo solo seguire la scia. –Dani, 1.06

Non iniziare qualcosa che non puoi terminare. –Nico, 1.06

La vita, ci sono alti e bassi e poi di nuovo alti. –Jeanette, 1.06

Alcune storie hanno un lieto fine. –Nico, 1.06

Non c’è motivo di essere vendicativi. –T.K., 1.06

Quando è al lavoro una squadra funziona come un unico insieme. Tutti sono concentrati sull’obiettivo, sincronizzati, ognuno si fida del contributo altrui. Ma quando una squadra non gira, nessuno ti guarda le spalle, anzi peggio, vieni attaccato alle spalle. E allora ti chiedi se fai parte davvero di una squadra o se stai giocando da solo. –VFC Dani, 1.07

Mogli infelici uguale giocatori infelici e giocatori infelici non vincono mai. –Purnell, 1.07

Il lavoro non deve soffocare la famiglia. Si può fare. –Dani, 1.07

Se certe azioni non hanno conseguenze su di lei allora vuol dire che non vuole cambiare o che il tuo aiuto non le serve. –Dani, 1.07

Stai buttando via la tua vita con la persona sbagliata. –Nico, 1.07

Nessuno le può imporre delle regole nei suoi rapporti personali a meno che lei non lo permetta. –Dani, 1.07

A volte nella vita le cose che sono sempre state facili all’improvviso non lo sono più. Quello che sei certo di saper fare, semplicemente non riesci più a farlo. Un disastro dopo l’altro, fino a che non ti ritrovi a brancolare nel buio. Ed è allora che realizzi di aver perso il tuo stile e di non aver la minima idea di come ritrovarlo. –VFC Dani, 1.08

Un certo strizzacervelli austriaco avrebbe detto: “non esistono gli incidenti.” –J.D., 1.08

Io mi sporco le mani per lasciare le tue pulite. –Nico, 1.08

Se c’è un ponte pericolante lasci che una macchina lo attraversi o consigli all’autista di prendere un’altra strada? –Matt, 1.08

Tesoro, a tutti tocca una lunga sfilza di mele marce prima di trovare quella non toccata dal verme. –Jeanette, 1.08

È difficile fare punti quando si è legate al passato. –Jeanette, 1.08

Io sto bene, tranquilla, sto bene. Il problema è che sei tu che mi fa sentire bene. –Dani, 1.08

Tratta il tuo corpo come un idolo: veneralo con molte offerte, ricompensalo con il riposo. –Lazarus, 1.08

– È questa la cosa difficile da accettare, la parte più dura, quando mettiamo in gioco i nostri sentimenti è che qualche volta si perde. –Dani

– Beh, io non voglio che mi succeda. –Lindsay

– Non permettere che le mezze tacche come Joey ti escludano dalla partita. –Dani, 1.08

Nella boxe i pugili hanno bisogno di una memoria selettiva: devono festeggiare i loro successi e ricordare che una sconfitta non li può cambiare. Un KO non può porre fine alla loro carriera, ma la cosa più importante è che non possono permettersi di abbassare la guardia, altrimenti… –VFC Dani, 1.09

Le regole sono la struttura sulla quale viviamo. –Lazarus, 1.09

Il sì porta molti più problemi del no. –Nico, 1.09

È sempre meglio tenersi più porte aperte. –Laura, 1.09

Noi soffochiamo alcuni ricordi per proteggerci. Li mettiamo da una parte per più tempo possibile. Ma se sono abbastanza importanti prima o poi vengono fuori. –Dani, 1.09

Sai cosa ho trovato affascinante negli anni? La verità innata della disonestà, che il fatto di mentire è molto più importante della bugia stessa. su questo vale la pena interrogarsi. –J.D., 1.09

Sentite, io vorrei potervi dire che a partire da adesso io vi racconterò ogni cosa, ma la verità è che ci sono certe cose di cui i genitori proprio non possono parlare con i figli. Fa parte del gioco. –Dani, 1.09

Tu prendi una decisione in un attimo e non ti rendi conto di quali effetti può avere. –Signora Lang, 1.09

Un vecchio detto dice: “ogni simile ama il suo simile.” Per esempio, perché la maggior parte degli uccelli si riunisce in stormi? Beh, per difendersi dai predatori, per aiutarsi a vicenda a trovare cibo e per trovare un posto sicuro dove nidificare. Ma cosa succede quando un uccello perde il suo stormo? Come farà a ritrovare la strada di casa? –VFC Dani, 1.10

Come facciamo a riconquistare la tua fiducia se non ci dai un’altra possibilità? –Lindsay, 1.10

Sai cosa significa il termine “paura”? intensa preoccupazione mista a turbamento. –Dani, 1.10

A volte diciamo quello che non vogliamo dire. –Dani, 1.10

Gli animali aiutano a capire cosa significa essere un umano. –J.D., 1.10

– Se vuoi che ci responsabilizziamo mettici alla prova, facci spiccare il volo! –Lindsay

– Altrimenti faremo la fine di quei poveri piccoli uccellini a cui la madre non permette di fare niente da soli e non appena provano a volare… –Ray Jay

– …splat! –Lindsay, 1.10

Un altro aspetto riguardo alla paura: falsa apparenza che diventa realtà. –Dani, 1.10

Gli atleti sono superstiziosi. –Matt, 1.10

– Ci abbiamo riprovato. È andata male. –Matt

– A volte è quello che ci serve per capire che avevamo ragione fin dall’inizio. –Dani, 1.10

Non importa quanta strada hai fatto nella vita, l’importante è che ti ricordi da dove vieni. La domanda è: quando il cammino dei ricordi si fa doloroso? –VFC Dani, 1.11

Il primo anniversario da separati può essere traumatico. –Angela, 1.11

– Devi solo chiederti: abbiamo passato il test del supermercato? –Matt

– E che succede al supermercato? –T.K.

– Assolutamente niente, ma se vorrai andare al supermercato con lei significa che vuoi stare con lei. –Matt, 1.11

Procedere con molta cautela è comprensibile, ma deve comunque procedere. –Dani, 1.11

I segreti direi che sono come, come dei bagagli extra: ci appesantiscono e l’unico modo a volte per sentirci più leggeri o meno arrabbiati è proprio quello di disfare quegli stessi bagagli. –Dani, 1.11

Imparare a lasciarsi andare può essere emotivamente doloroso. –Dani, 1.11

Per alcune cose vale la pena battersi. –Angela, 1.11

Io so quello che voglio. Fammi sapere tu quello che vuoi. –Matt, 1.11

I play-off, indice di una buona stagione per qualsiasi squadra. Per arrivarci una squadra trascorre tutto l’anno attraversando i campi minati di un campionato a gironi. Sconfitte, infortuni, intemperanze e vicende al di fuori del campo. Non importa quante cose riesce a superare nei campi minati, la più pericolosa è sempre quella che non vedi arrivare. –VFC Dani, 1.12

Se dovessi mentire la vita rimarrà la stessa, al contrario cambierà tutto quanto. –Nico, 1.12

Tu dici di non mentire mai, allora devi chiedere a te stesso che cos’è che ti fa accettare un compromesso in questa situazione, chi stai proteggendo e perché e se questo compromesso è un qualcosa di cui ti pentirai di aver fatto oppure di non aver fatto. –Dani, 1.12

– In amore si deve rischiare. –Margo

– Sì, ma a volte quando rischi troppo puoi farti male. –Dani, 1.12

Hai delle reazioni fisiologiche ai tuoi pensieri e alle tue paure. Questo è un attacco di panico. –Dani, 1.12

Non posso proteggerti se non so da cosa ti devo proteggere. –Nico, 1.12

Lui occupa così tanto la tua testa che non c’è più spazio per me. –Vivica, 1.12

Una bugia per omissione è sempre una bugia. –Dani, 1.12

I campi minati della vita non finiranno mai. Dobbiamo solo imparare ad attraversarli senza farci del male. –Dani, 1.12

Ho capito cosa mi spaventa a proposito di noi. Tu potresti essere adatto, ma anche se dovessi non esserlo chi se ne frega, perché se lasci andare l’uomo giusto potresti voltarti indietro e pentirtene per sempre. –Dani, 1.12

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.