By Me

Io più…? Me?

A distanza di un po’ di tempo mi sono resa conto che sto continuando a scrivere i miei “aforismi” se così si possono chiamare, ma non mi manca il fatto di non scriverli più qui. Anzi, la Smemoranda non mi giudica in alcun modo. Non ho paura nello scrivere un pensiero lì perché non rischio più incorrere in critiche, giudizi o richieste di spiegazioni. Mi sento libera di scrivere ciò che voglio senza paletti.

Sono libera nella privacy della mia agenda.

Ho accantonato l’idea di aprire un altro blog anonimo perché alla lunga potrei incappare ancora nelle critiche e nei giudizi con cui ho già dovuto fare i conti.

Ciò che scrivo, dalle frasi ad altre cose, non deve essere per forza pubblicato da qualche parte, nemmeno qui. Scrivere è bello ed è potente anche quando lo si fa solo per sé. Quando invece si dà per scontato che ogni cosa scritta vada poi condivisa o pubblicata non si tratta più di scrivere ma di voler essere. Io non sono così, non lo sono mai stata. Non intendo più rinunciare alla mia privacy e permettere a chiunque di entrare nella mia vita, di fruire dei miei pensieri come se si trattasse di qualcosa di scontato.

La cosa che in passato più mi ha infastidita è che è capitato che alcune persone mi abbiano scritto e commentato qualcosa solo al fine di criticare, solo chiedendomi spiegazioni. La critica viene facile, dire un semplice grazie invece sembra essere terribilmente complicato. A questo punto è meglio essere ignorati. Ma allora perché continuare? Ha più senso fare un passo indietro, tornare ai vecchi modi perché troppo spesso internet ti dà in cambio solo brutture.

Non intendo più rinunciare alla mia privacy e posso scrivere benissimo senza pubblicare (che tra l’altro scrivere qui non rappresenta alcuna fonte di guadagno). Non tutto ciò che si scrive va pubblicato e merita di essere pubblicato. Ciò che scrivevo qui non lo meritava tant’è che i pochi feedback che ho ricevuto sono stati solo critiche e recriminazioni per cui ho smesso di pubblicare ma non smetterò di scrivere.

Scrivo e continuerò a farlo, tant’è che ho nuove idee e alcuni progetti in cantiere ma magari resteranno squisitamente privati. Non sono nessuno da ritenermi qualcosa che non sono e non ho nulla da insegnare ma tutto da imparare.

Tanto, diciamoci la verità, a chi di voi mancano le mie frasette mensili?

Scrivo un ultimo pensiero molto personale per mettere un punto finale a questa rubrica:

Chi usa le mie debolezze e i difetti del mio carattere come scusante commette due errori. Uno: il mio carattere non è e non deve essere un problema vostro. Due: facendo così non trovate fondamento a ciò che fate ma sbagliate nel comportarvi così.
Fate questo errore una volta e non ha importanza, fatelo una seconda volta e mi chiedo come posso essere stata così stupida, fatelo una terza e non avrete più modo di farlo anche una quarta.

A parte questa rubrica mensile non ho alcuna intenzione di chiudere il blog quindi continuate a seguirmi per sapere le mie letture (tra l’altro sto leggendo un libro bellissimo anche se purtroppo vado un po’ a rilento)!

Buona giornata a tutti,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.