Recensioni libri

Recensione: “Limes 3/22 La fine della pace”

Buongiorno a tutti sono Elena, grazie di essere su Life is like a wave who rises and falls! Oggi più che fare una recensione, visto che questo blog è per me un archivio di ciò che leggo, vorrei annotare che ho letto anche Limes perchè definirla recensione è cosa grossa.

Limes 3/22 La fine della pace

Il sommario

L’ultima parola ai popoli muti – Editoriale

PARTE 1 – LA GUERRA D’UCRAINA FRA STRATEGIA E TATTICA
Perché è fallito il blitz di Putin – Nicola Cristadoro
Il ritorno del contenimento – Michael Kimmage
Questa è la nostra rivoluzione d’Ottobre – Vitalij Tret’jakov
La Cina all’Europa: le sorti del mondo sono nelle tue mani – Hu Chunchun
‘Noi russi sappiamo che la Cina ci è vicina’ – Aleksandr Lukin
L’isola Russia – Orietta Moscatelli
‘Come noi ucraini teniamo in scacco i russi’ – Evhenij Alhimov
Non bevetevi la propaganda russa – Oxana Pachlovska
‘Il problema non è solo Putin, sono i russi’ – Oleksij Mel’nyk
La Russia è in Ucraina per tornare impero – Giorgio Cella
Lettera da Donec’k, Russia – Luca Steinmann
Nato+Ue=America. Ora più che mai per Varsavia i conti tornano – Łukasz Maślanka
Varsavia e i suoi vicini: un passato che sta passando – Włodek Goldkorn
Romania, bastione imprescindibile – Mirko Mussetti
Le armi della Nato all’Ucraina – Francesco Ferrante
Il nemico perfetto non capita tutti i giorni – Doug Bandow
Operazione Pavel Petrovič: come uccidere lo ‘zar pazzo’ – Virgilio Ilari
La dottrina Primakov tradita da Putin – Mauro De Bonis

PARTE 2 – LE EUROPE FRA INCOSCIENZA E RIARMO
L’oblio della storia si ritorce contro di noi – Luigi Capogrossi Colognesi
Il riarmo tedesco: la svolta e la stasi – Alessandro Politi
‘Dal riarmo tedesco all’Euronucleo militare’ – Stefano Silvestri
L’America vuole superare la questione tedesca – Jacob L. Shapiro
L’America teme che Berlino faccia da sé – Giacomo Mariotto
I timori francesi di una Nato pigliatutto – Jean Dufourcq
Gli europei devono armarsi. Possibilmente insieme – Sergio Cantone

PARTE 3 – L’ITALIA FUORI GIOCO
L’Italia sta perdendo la guerra d’Ucraina – Federico Petroni
(in appendice: Chi ci comanda se l’Italia va in guerra – Alberto de Sanctis)
Ricominciamo dallo Stato – Paolo Peluffo
(in appendice: Vecchia Italia in vecchia Europa – Lorenzo Noto)
‘Noi siamo qui’: geolocalizzazione dell’Italia dopo il 24 febbraio – Fabio Bordignon, Ilvo Diamanti, Fabio Turato
Rabbrividire per Kiev? – Massimo Nicolazzi
Non di solo gas. Chi sta vincendo e chi perdendo nella nuova geoeconomia – Fabrizio Maronta
La rotta balcanica è ancora aperta – Paolo Sartori

Autori

La storia in carte – a cura di Edoardo Boria

Classificazione: 5 su 5.

Reading time: dal 25 aprile all’8 maggio 2022.

Lettura n° 19 del 2022.

La lettura secondo me non è solo svago, intrattenimento e curiosità, ma anche studio e comprensione del presente. Ecco perché mi sembra importante cercare di capire quello che sta accadendo oggi a livello internazionale e non c’è testo migliore del mensile Limes. Rivista italiana di geopolitica pubblicato da Gedi. Spero di continuare ad essere costante e di riuscire a leggerlo tutti i mesi perché è davvero ben fatto per quello che me ne intendo, analizza i fatti nella loro totalità, da diversi punti di vista e spiega l’oggi partendo dal passato. Nell’articolo di Virgilio Ilari Operazione Pavel Petrovič: come uccidere lo ‘zar pazzo’ c’è anche un riferimento ad Alessandro Magno che ho riportato QUI. 😀

«Nel momento in cui una comunità non sa più ragionare con il senso della storia, non sarà la storia a sparire ma quella comunità».

Romano Ferrari Zumbini, Il grande giudice. Il Tempo e il destino dell’Occidente

«Non criticare lo specchio se hai una faccia da bandito».

Proverbio russo

«Sì, molti paesi sono abituati da tempo a vivere con la schiena china e ad accettare servilmente tutte le decisioni del sovrano (gli Stati Uniti, n.d.a.), guardandolo docilmente negli occhi. Questo è il modo in cui vivono molti paesi. Purtroppo, anche in Europa. La Russia invece non si ritroverà mai in una condizione così miserabile e umiliante e la lotta che stiamo conducendo è una lotta per la nostra sovranità, per il futuro del nostro paese e dei nostri figli. Lotteremo per il diritto di essere e rimanere Russia. È chiaro che ciò che sta accadendo interrompe il dominio globale geopolitico e fnanziario dei paesi occidentali. Inoltre, mette in discussione il modello economico che è stato imposto ai paesi in via di sviluppo e al mondo intero negli ultimi decenni».

Vladimir Putin discorso del 16 marzo

«Sii paziente e troverai pace e quiete; fai un passo indietro e guadagnerai terreno».

Massima cinese

L’approccio americano è condensato in un tweet di Liu Xin, conduttrice del canale in lingua inglese Cgtn: «Aiutami a combattere il tuo amico in modo che poi possa dedicarmi a combattere te».

Aleksandr Lukin

Ogni amicizia ha dei limiti.

Aleksandr Lukin

La memoria è memoria e non si cancella, ma fa parte del passato.

Włodek Goldkorn

La memoria non può fare a meno dei luoghi e i luoghi oltre a essere popolati di persone sono anche simboli.

Włodek Goldkorn

«Si può agire autonomamente solo quando non si dipende completamente dagli altri».

Discorso del ministro degli Esteri Annalena Baerbock il 18 marzo 2022

Per parafrasare Lord Palmerston: le nazioni non hanno alleati eterni o nemici perpetui. Hanno solo i loro interessi.

Jacob L. Shapiro

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.