Recensioni libri

Recensione: “Graceling” (Graceling Realm #1) di Kristin Cashore

Buongiorno a tutti, sono Elena, grazie di essere su Life is like a wave who rises and falls! Oggi vi parlo della mia ultima lettura:

Graceling

(Graceling Realm #1)

di Kristin Cashore

De Agostini Libri, 2016

ISBN: 978-8851136185, 496 p.

Tutti i Graceling hanno gli occhi di due colori diversi.
Tutti i Graceling hanno un Dono.
Difficile è però sapere quale Dono possiedono: a volte anche per loro stessi è duro capirlo e controllarlo.
Ci sono Doni quasi inutili, come la capacità di ripetere le parole al contrario o di ricordare certi dettagli.
Katje ha diciotto anni e il suo Dono è un’arma terribile nelle mani di suo zio, re Rand. Il futuro le può riservare un posto sicuro al fianco di quest’uomo vendicativo o infinite sorprese, come l’incontro con un Graceling dallo sguardo intenso che sembra conoscerla fin troppo bene.

Kristin Cashore è nata a Boston e vive in Florida. Dopo il master in letteratura per ragazzi, si è dedicata a tempo pieno alla scrittura. Graceling è il suo fortunato romanzo d’esordio, un besteller tradotto in tutti il mondo.

Classificazione: 3.5 su 5.

Reading time: dal 27 marzo al 1° aprile 2022.

Lettura n° 13 del 2022.

Continua il mio excursus nei libri fantasy e nel piacere di leggere per leggere.

Questo libro è il primo di una serie di libri uscita come trilogia negli anni 2008 con Graceling, poi Fire uscì nel 2009 e Bitterblue nel 2012, ma nel 2021 è uscito un quarto libro, Winterkeep, e quest’anno uscirà anche il quinto capitolo, Seasparrow. Qualche mese fa la De Agostini ha ripubblicato la trilogia in un volume unico, forse sperando in una nuova ondata di successo anche qui, adesso vediamo se pubblicheranno anche gli altri due libri. Ora, ho letto il primo libro, non so come finirà il terzo quindi scrivo senza sapere, ma qualcosa mi dice che la trilogia ha spopolato tra le ragazzine su TikTok, la trilogia è stata “riscoperta” e così sono usciti gli altri due libri. Il che la dice lunga su come TikTok porti sulla cresta dell’onda libri tutto sommato discreti ma che grazie al passaparola diventi una moda parlare del libro di cui tutti parlano e così è un fenomeno che si autoalimenta. Tra le ragazzine, tra le persone più adulte c’è del discernimento in più (almeno spero).

Come sempre quando leggo un libro vado a leggermi qualche recensione sul web, così per vedere cosa ne pensano gli altri, e in una ho letto che il libro “sa di vecchio, ha delle possibilità non pienamente espresse”. Sul sa di vecchio sono perplessa: un libro o piace o non piace, può piacere perché è scritto bene e rispecchia i nostri gusti o può non piacere se ci sono cose che non tornano o non sono di nostro gusto, ma il vecchio in sè non ha senso. Non è una serie recente, nel frattempo sono uscite serie fantasy YA che hanno avuto molto più successo almeno in Italia, ma non per questo deve risentirne. È logico fare il paragone con serie simili, ma il vecchio non ha davvero senso.

Questo libro parte abbastanza velocemente, all’inizio mi chiedevo come fosse la protagonista di cui sapevo solo che ha i capelli ricci che non cura troppo, ma nulla di specifico sul carattere. L’autrice pensa a inserirci nel mondo e in quello che vive la protagonista, senza essere troppo descrittiva e ci fa scoprire Katje pian piano mentre proseguiamo la lettura e viviamo assieme a Katje le sue avventure. Il libro prende decisamente il via poco prima della pagina 150. Stava iniziando a piacermi, la storia stava prendendo forma e ingranando quando Katje si innamora di Po, da un giorno all’altro senza motivo. La protagonista dopo che si è ribellata allo zio-re che la considera solo come una selvaggia assassina, cade in questa fatalità amorosa, non so neanche come chiamarla. Boh, siamo a pagina 250 e iniziano ad esserci un po’ troppi buchi. Teniamo presente che questo libro è rivolto a un pubblico giovane, di ragazzini, però nessuno vieta che possa essere letto anche da più vecchi, ma non si possono non notare certe mancanze.

Una cosa che mi è piaciuta molto è come viene descritta la prima volta di Katje e Po, in modo leggero, delicato, senza scene esplicite e non indugiando in dettagli – forse è in questo che sa di vecchio? Bhe se così fosse sono contenta perché non capisco la regola che ogni romance o ya debba avere scene di sesso esplicite, quasi per conformare ogni libro alla regola taciuta ma vigente -. Katje ha paura di legarsi a qualcuno, a Po perché desidera essere libera e da come ne parla mi sembra un po’ immatura mentre Po non lo è, anche se bisogna tenere presente che è un fantasy. Alla fine Po e Katje non si ingabbiano in un rapporto in cui lei non si sentirebbe libera, e trovano la forza l’uno nell’altra perché all’inizio è lui che aiuta lei e poi la situazione si rovescia ed è bello perché così apre la trama per il seguito.

Nel complesso la narrazione non è male, se si sorvola su qualche buco nella trama è piacevole e invoglia a leggerne il seguito. Ci sono anche dei bei colpi di scena che rendono la trama intrigante. Graceling è un libro da adolescenti-ragazzini ma è apprezzabile anche per un pubblico più adulto se comunque si tiene presente il target originario del libro. Il testo presenta qualche refuso ma non influenza la lettura del libro. Speriamo che l’editore pubblicherà anche gli ultimi due capitoli della saga perché non sopporto lasciare a metà le serie (a meno che non lo decida io perché non mi è proprio piaciuta ma non è questo il caso) e se non li pubblicassero non so se mi interessa abbastanza da leggerlo in inglese.

Aforismi:

«Ognuno reagisce al dolore in modo diverso.»

«Ma tu puoi scegliere: non è lui a renderti una selvaggia, sei tu stessa, quando ti pieghi al suo volere.»

«Non essere troppo gentile nei miei confronti, Katje. Nessuno dei due è un amico perfetto.»

Quando sei un mostro, pensò Katje, ti ringraziano e ti applaudono se non ti comporti come tale.

«Gli amici non mentono.»
«Gli amici, però, capiscono.»

Grazie a tutti, buon week-end,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.