Aforismi, Recensioni libri

Recensione: “Charsim. Un’anima pura proveniente dalla stella V838” di Simona Esu

Buongiorno a tutti, grazie di essere su Life is like a wave who rises and falls! Oggi vi parlo del libro che ho preso alla presentazione che si è tenuta nel mio paesino:

Charsim. Un’anima pura proveniente dalla stella V838

di Simona Esu

SUSIL edizioni, 2021

ISBN: 978-8855402699, 176 pgg.

https://64.media.tumblr.com/938c10ffd6bf58805e78d791d73d182d/e401f82cf925db85-97/s2048x3072/81795856b23ee78e94d51e70438fe94132a0203f.jpg

Charsim è un’anima pura proveniente dalla stella V838, il cuore della costellazione dell’Unicorno. Dopo aver vagato nel tempo e nello spazio arriva sulla Terra con una missione ben precisa: riportare la purezza sul pianeta. Un’anima spaccata in due in una lotta per la sopravvivenza, la vita e l’amore; tra lupi, vampiri, draghi, mostri e demoni, reali ed immaginari.

Classificazione: 3.5 su 5.

Reading time: dal 12 al 14 settembre 2021.

Lettura n° 57 del 2021.

Sabato scorso ho partecipato alla terza presentazione di Charsim organizzata dalla Pro Loco e dalla Protezione Civile del mio paesino, Massino Visconti. Nei giorni precedenti ho cercato informazioni sul libro, ma non ho trovato abbastanza per decidermi. Poi ho sentito una persona che stimo che lo aveva già letto e ho deciso di andarci. In quel momento ho anche deciso che l’avrei comprato. Sebbene avessi dei dubbi sulla trama, l’autrice mi ha fatto una bella impressione durante la presentazione e col senno del poi mi sarebbe dispiaciuto non aver letto questo libro e so che se non fossi andata alla presentazione non l’avrei più acquistato su internet. Come l’autrice ha detto durante la presentazione, durante il primo lockdown aveva bisogno di incanalare la sua creatività ed energia che di solito mette nel lavoro e nella creazione delle sue coreografie di danza e, non potendo lavorare, ha deciso di darsi comunque uno sfogo nella stesura di Charsim.

https://64.media.tumblr.com/e8699d68ae84645c88e2d6c9ee566a36/e401f82cf925db85-ff/s2048x3072/872b584dc8cb04a5d917ecb675893ac7a6450812.jpg
Simona durante la presentazione del libro.

L’autrice usa i ben noti vampiri, lupi, demoni e draghi e li personalizza a modo suo. Charsim è un libro che può essere letto in due chiavi di lettura, la prima e più immediata è di leggere il libro urban fantasy per com’è; la seconda è quella che mi ha affascinato ed è quella a cui accennava l’autrice alla presentazione, quella della metafora. Charsim è una grande metafora della vita dell’autrice e adesso vi spiego la mia chiave di lettura metaforica.

Simona ha dato vita a Charsim, un’anima pura che è il narratore onniscente della storia e che viene divisa e mandata in due corpi diversi, Simon e Charlie, che sono dei lupi. Charsim per combattere il male deve unirsi e per farlo ha bisogno che Simon e Charlie stiano insieme. Ma la vita non è facile, non sempre si trova l’anima gemella, o la propria metà dell’anima, al momento giusto e quando la si trova possono esserci moltissimi ostacoli che si frappongono fra i due. Ed è quello che avviene nel libro.

È interessante come l’autrice abbia attinto a esseri soprannaturali noti e li abbia umanizzati: l’ex marito di Simon è il vampiro Gbrik, che come tutti i vampiri si nutre di emozioni e di energia umane. L’ex marito di Simon tarpava la sua libertà e creatività, come l’ex marito di Simona. Simon e Gbrik hanno una figlia, Moon, mezza lupa e mezza vampira, che deve capire cosa e chi vuole essere. Nel libro ci sono anche dei mostri: il Mostro Invisibile secondo me è una malattia ben precisa, poi c’è anche il Signore degli Abissi che può essere accostato a problemi lavorativi, economici o problemi in generale. Simona ha anche inserito il COVID-19 e il lockdown, perché il virus arriva per un motivo ben preciso e col lockdown i governatori proibiscono agli umani di frequentare i boschi dei lupi (il Bosco di Parz è quello di Simon) e così i lupi non possono ispirare gli umani, ovvero Simona non ha potuto lavorare nella sua scuola di danza e in palestra. Anche Charlie ha un background di storia e lui resterà sempre in tensione tra ciò che vuole (Simon) e ciò che ha, la principessa umana Macosè con cui ha dei figli. Completano il mondo di Charsim molti personaggi tutti dai nomi strani che fanno parte della vita dell’autrice: la mamma di Simon è la lupa Saba, il defunto padre è Enos, la sorella è Nike, ma ci sono anche Malak, Mr Voltor e molti altri.

Nel libro è presente anche Dio e la religione, cosa che non sempre apprezzo, ma qui non è assolutamente una forzatura perché è il rapporto con la religione che ha una persona di fede e quindi non mi è dispiaciuto che ci sia, anzi.

In Charsim è presente qualche refuso, ma è importante secondo me notare che è scritto da una persona “normale” e se da una parte si nota un pochino dalla quantità di avvenimenti che accadono – perché è lungo “solo” 176 pagine ma ne succedono di cose –, dalla mancanza di qualche descrizione in più che dia una cornice più completa e se ci fosse stato qualche dialogo in più forse sarebbe stato più fluido, dall’altra Simona ha creato un libro bello, scorrevole, piacevole. Ho letto Charsim in due serate e mezza e attraverso il libro ho conosciuto un po’ di più anche Simona. Ovviamente non so quanto lei abbia romanzato certi avvenimenti, dove c’è del vissuto e dove abbia inventato, ma mi è piaciuto proprio perché non parla di lupi e vampiri, ma anche di una persona che ha affrontato diverse difficoltà nella vita, che ha lottato e lavorato sodo per ottenere ciò che ha. Secondo me è un po’ riduttivo fermarsi alla prima chiave di lettura del libro, perché acquista valore contestualizzandolo: di lupi e vampiri ne abbiamo già letti di libri, ma questo parla di lupi e vampiri solo in apparenza, ecco la sua particolarità. Ovviamente chiunque può leggerlo come preferisce.

Sì, sono contenta di averlo letto e se siete in cerca di una lettura fresca e piacevole non posso che consigliarvelo! Spero di non essere stata troppo spoilerosa perchè volevo farvi capire senza dirvi 🙂 Vi lascio le frasi che ho sottolineato!

Frasi:

La principessa lo nutriva senza farlo mangiare.

Questa è una guerra e non c’è spazio per l’innamoramento. Tutti si innamorano, è una cosa normale. A te è capitato ed anche a me in passato.
Questo è molto di più. È un sentimento che non si può descrivere a parole. Ha superato qualsiasi mio limite. Qualsiasi azione che non avrei mai compiuto per nessuno la farei per te. Tu non sei la mia anima gemella, sei la mia anima e questo fatto non si può cambiare ma solo accettare. Sigillato!

Se si desidera qualcosa che non si è mai avuto, per ottenerlo, bisogna essere disposti a compiere imprese straordinarie, trovarsi in situazioni scomode e lottare anche senza armi e senza forze.

“La cosa importante è sempre uscire vittoriosi dalla guerra.”

Ma c’è chi è talmente coraggioso o incosciente da a ndare oltre e scoprire emozioni che nessuno ha mai provato.

Simon decise che doveva prendere in mano la situazione e cercare di illuminare l’oscurità, non solo di combatterla.

Sarebbe dovuta essere forte prima che felice.

“Tu non sai per me quanto è frustrante non esserci mai quando sei nei guai.”

La sofferenza, il malessere, il dolore, ti fanno crescere e capire che niente è più importante della verità e della libertà. La vita senza libertà è come un corpo senza anima.

Le tragedie e le sventure bisogna accettarle solo se è Dio a volerle ma se è il Male allora bisogna pregare ed avere fede che Dio le tolga e di sicuro Lui lo farà, dimostrando la sua esistenza.

“Quando combatti contro il male da sola non puoi permetterti di avere paura di niente altro, specialmente nel momento in cui hai già vinto qualche battaglia ma non la guerra, però sei in vantaggio, improvvisamente ed inspiegabilmente.
Non devi abbassare la guardia, né lo sguardo né chinare il capo… Non solo davanti a lui ma nemmeno di fronte alle insicurezze ed alle conseguenze che ti ha procurato.
Nessuna energia dovrà essere sprecata per il timore di non farcela né ti puoi permettere un solo passo indietro a causa di contrattempi o di situazioni che potrebbero distrarti o indebolirti.
Sei tu e basta e devi vincere trovando la forza dentro di te, nei tuoi valori e nelle tue origini, nella tua indole e nel tuo sangue, nel tuo cuore e nella tua testa.
Devi essere una roccia, un granito che nessuno potrà più plasmare.
È questo il momento di tornare ad uno stadio iniziale, resettare tutto ed andare avanti.
Ti devi distinguere ed essere impressionante ed imprevedibile, devi essere lucida e coraggiosa perché per disinnescare una bomba non puoi tremare e per colpire il male non puoi sbagliare mira.”

Grazie a tutti,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.