Aforismi, Recensioni libri

Recensione: “Il suono delle chiavi di casa” di Comasia Scialpi (Collaborazione)

Buongiorno a tutti, grazie di essere su Life is like a wave who rises and falls! Oggi vi parlo di una lettura veloce ma carina che ho fatto qualche giorno fa:

Il suono delle chiavi di casa

di Comasia Scialpi

Casa Editrice Kimerik, 2021

ISBN: 978-8855166706, 64 pagg.

https://64.media.tumblr.com/8328a9b2d03d651eac7ce636badbfc19/eb052a8fa0c247cf-b2/s2048x3072/a6f1518724ac086cd78a05990ba179052dbd6920.jpg

È certamente un grande impegno e un gravoso onere quello che Comasia Scialpi si attribuisce con questo libro. Il suono delle chiavi di casa è la narrazione di una vita altra, attraverso le parole di Mehdi, che conduce a una sensibilizzazione che necessita di grande riflessione e di una maggiore coscienza, perché pone in luce quanto l’essere umano rimanga tale, indipendentemente dalla sua provenienza, dal colore della sua pelle, dal suo credo religioso e dalla sua cultura. Si parla di tutto ciò che i migranti lasciano alle proprie spalle quando decidono di partire, ma soprattutto si parla di ciò che li attende in quello che dovrebbe rappresentare il luogo della loro salvezza.

Comasia Scialpi nasce a Ceglie Messapica (BR) il 13 gennaio 1992 e vive a Villa Castelli, ma il suo cuore letterario non ha trovato ancora una fissa dimora. Fa alcune esperienze di tipo giornalistico lavorando per le elezioni politiche del 4 marzo 2018 a Torino e da qualche anno partecipa al Women’s Fiction Festival di Matera (nell’ultima edizione con accredito stampa). Ha partecipato a qualche workshop di giornalismo: quello del TPI e quello di Carlos Spottorno, per esempio, che le hanno permesso di innamorarsi del fotogiornalismo.

Classificazione: 3.5 su 5.

Reading time: il 27 marzo 2021.

Lettura n° 33 del 2021.

Prima di tutto desidero ringraziare l’editore Casa Editrice Kimerik per la copia del libro!

L’autrice ci racconta questa storia dal punto di vista di Mehdi, marocchino con una famiglia benestante alle spalle, infatti, tutti i suoi fratelli hanno studiato e fanno bei lavori, ma Mehdi è un comunista ed è quindi costretto a venire in Italia. Questo libro con un linguaggio semplice, quasi parlato, come se l’autrice volesse dare direttamente voce al protagonista e, in questo modo, annulla la distanza tra il protagonista e il lettore.

Ho trovato sconcertante che ci siano cooperative che segnalano agli immigrati le strutture libere da occupare illegalmente ma, al di là di questo, dopotutto accade anche di peggio, con questo libro l’alterità diventa anche la nostra. Mehdi potremmo essere noi in uno stato autoritario. L’alterità è negli occhi non nel cuore. Mehdi è una persona, esattamente come noi e vuole le nostre stesse cose: una casa, un lavoro con cui potersi mantenere e vivere.

Il titolo del libro, Il suono delle chiavi di casa, riprende un bellissimo passo del libro ed è molto suggestivo nonché descrive alla perfezione cosa desidera Mehdi.

Questo piccolo libro si legge in una serata però lascia riflessioni che molti dovrebbero fare, perché il rispetto verso l’altro è importante.Trovate questo libro sul sito di Casa Editrice Kimerik a QUESTO LINK al prezzo di copertina di 14 € oppure in versione eBook al prezzo di 6 €, ma lo trovate in vendita anche in tutte le librerie fisiche e on-line! Vi lascio anche gli aforismi che ho sottolineato!

Solo la letteratura possiede l’efficacia di un’arma fatale.

Ma i libri che si leggono ci prendono, ci cambiano, ci catturano anche in base al momento che stiamo vivendo. Chiunque, nel rileggere ora un libro che ha letto tempo fa, potrebbe trovarlo noioso e rimanerne deluso, oppure viceversa risuscitare le stesse identiche emozioni.

Non bisogna mai far sentire povero nessuno: bastano due parole e la gente sorride!

La casa non dipende dalle dimensioni, o dalla ricchezza che viene ostentata spesso all’interno! L’importante è essere dentro e chiudersi, e quando esci avere le chiavi.
Quando le hai, le chiavi, è già un’altra cosa, un altro suono. Se non le hai, per dirla con una delle più utilizzate figure retoriche, senti solo un silenzio assordante.

Grazie dell’attenzione, buona giornata a tutti,

#copiaomaggio #prodottooffertoda Casa Editrice Kimerik

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.