Aforismi

Aforismi: Stephenie Meyer – “Midnight Sun” (The Twilight Saga #5)

Gli umani erano sempre ansiosi di sentirsi normali, adeguati. Di confondersi con tutti quelli che avevano intorno, come un gregge di pecore anonime. Era un desiderio particolarmente acuto durante gli anni insicuri dell’adolescenza.

Gli umani si sentivano sempre più tranquilli quando un rumore annunciava l’arrivo di qualcuno.

La maggior parte degli umani la pensava diversamente. Anche se non volevano distinguersi dal gregge, allo stesso tempo smaniavano per avere un riflettore puntato sulla loro individuale uniformità.

L’ignoranza era un balsamo per la mente umana.

Un argomento di conversazione noioso e normale. Il tempo. Sempre una sicurezza.

Tutti abbiamo le nostre manie.

Ogni vita è preziosa.

Quanto ero stato sciocco a pensare di poter aspirare al suo affetto.

Lei meritava di avere felicità e amore dalla persona che avrebbe scelto.

La mia vita era un’infinita, immutabile mezzanotte. Era necessario che lo fosse sempre, per me. Quindi com’era possibile che adesso, nel cuore della notte, stesse sorgendo il sole?

L’amore non arriva sempre dentro un comodo pacchetto.

Non sapevo se potevo concedermi di rivederla, dopo quella sera. La amavo abbastanza da tollerare di lasciarla?

Ogni parola che pronunciavamo, ognuna di esse, era un chicco di melagrana.

Ma poteva davvero credere che i suoi sentimenti umani, la fruizione di diciassette brevi anni di vita da mortale, potessero superare la forza di questo grumo di emozioni devastanti che mi aveva ridotto a pezzi dopo un secolo di vuoto?

Quand’ero con lei, diventava davvero difficile ricordarsi del resto del mondo.

Lei era riuscita a cambiarmi più di quanto avrei mai creduto possibile, pur rimanendo me stesso.

Avrei fatto la cosa più giusta che mi restava da fare. Sarei stato quello che lei aveva bisogno che io fossi.

È troppo facile essere me stesso, assieme a te.

Arriverei a odiare me stesso, se dovessi farti del male.

Così, il leone si innamorò dell’agnello…

Cos’era una scintilla paragonata a tutta questa luce?

Il futuro non è inciso nella pietra. Tutto cambia.

Forse il romanticismo sembrava sempre una cosa un po’ stupida, finché non ci si trovava in mezzo.

Ogni regola ha un’eccezione.

Erano i piccoli dettagli a mettere a proprio agio gli umani.

Si dibatteva contro la presa di Emmett. L’unica parte di lei che rimaneva immobile erano le mani intrappolate. Emmett la osservava confuso.

Ma non importava ora. Alice avrebbe anche potuto darci un qualche vantaggio sul futuro, ma il passato per noi era ormai perduto come per chiunque altro. Non avevamo attaccato, e ora davanti a noi trovavamo l’eventualità più complicata.

È come se ti fossi portata via metà di me stesso.

A volte capita di trascinare il coraggio fino al punto in cui diventa pazzia.

«È il bello di essere umani», dissi con calma. «Le cose cambiano».

«Di nuovo il crepuscolo», dissi tra me e me. «Un’altra fine. Ogni giorno deve finire, anche il più perfetto».

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.