Recensioni libri

Recensione/Collaborazione: “La lunga ombra. Cronache del Reich” by Gioachino Ventura

3 stelle

letto dal 16 al 21 ottobre 2018

Ho ricevuto questo libro dall’editore in cambio di un’onesta recensione.

Prima di tutto ringrazio l’editore per avermi dato questa possibilità!

Con questo libro apocalittico-distopico ho scoperto l’editore Arkadia e anche se non è stata una lettura indimenticabile mi è piaciuta!

L’autore inserisce gli zombi, che in questi ultimi anni vanno tanto di moda ovunque, nella Germania Nazista vittoriosa dalla Seconda Guerra Mondiale proprio grazie al loro “aiuto”. Gli zombi sono quelli classici, alla The Walking Dead, senza fronzoli e l’autore prende in prestito anche alcuni personaggi dei film e libri di guerra. Quest’ultima scelta non mi è piaciuta particolarmente perché per apprezzare appieno i personaggi bisognerebbe averli conosciuti prima nei film e libri e alcuni non li avevo neanche sentiti nominare, quindi mi mancava il background che l’autore ha dato per scontato. Sì, avvisa il lettore nella prefazione di questa sua scelta, ma quando ho iniziato a leggere il libro il primo pensiero è stato: “Ho capito, molti personaggi non li ho conosco, ma cosa faccio? Per leggere un libro devo prima averne letti altri uno/due e aver visto quei film?” Se può aiutarvi nella scelta del libro vi dico che i film da cui l’autore prende spunto sono: La croce di ferro di Sam Peckinpah, Bastardi senza gloria di Quentin Tarantino e i libri sono: Maledetti da Dio di Sven Hassel e Diario di guerra contro gli zombi di Nicola Furia. L’autore fa anche ricerca storica perché conosce la Guerra e si vede.

La lettura del libro è stata veloce, scorrevole e comunque bella però il finale è stato un po’ troppo frettoloso. 

Vi consiglio questo libro se siete amanti dei libri di guerra (così avrete già il background che manca a me) e se vi piace anche un po’ di horror e il genere distopico.

Ringrazio ancora una volta l’editore per questa opportunità!

QUI trovate il link alla pagina del libro.

 


Vi lascio la sinossi del libro:

E se la Germania nazista avesse trionfato durante la Seconda guerra mondiale? E se il pericolo mortale delle orde barbariche teutoniche potesse essere bloccato solo da un evento altrettanto apocalittico?

  • COLLANA: ECLYPSE 90
  • GENERE: NARRATIVA
  • AUTORE: Gioachino Ventura
  • ISBN : 978 88 68511 661
  • PREZZO: 16,00 €

Otto settembre 1943, Seconda guerra mondiale. Mentre l’Europa è in fiamme, i russi sembrano impazziti. Vagano senza meta nella terra di nessuno e cadono come mosche sotto il tiro dei cecchini. A volte si sbranano a vicenda. Dagli avamposti sperduti della Wehrmacht sul fronte orientale arrivano notizie confuse. Solo una cosa è certa: il nemico è allo sbando. Nel giorno in cui l’Italia esce dal conflitto accade l’impensabile: il collasso dell’Armata Rossa, vittima di una devastante epidemia che riduce l’Unione Sovietica a una landa desolata popolata da zombi. Al temibile e tetragono esercito di Stalin, quel formidabile scoglio contro il quale si stava infrangendo il delirio hitleriano, subentrano orde di non morti barcollanti. Per nulla impressionate, le truppe naziste riprendono il controllo e col Trattato di Tunisi, la Seconda guerra mondiale ha termine. È il 2 ottobre 1943. Con l’Europa saldamente nelle mani di Hitler e l’epidemia contenuta a oriente, nel resto del mondo c’è poco da festeggiare. Inizia a serpeggiare un dubbio atroce e molti iniziano a parteggiare apertamente per quelle creature tanto terribili. Sono loro, di fatto, l’unica forza in grado di opporsi allo strapotere del Terzo Reich. Nonostante l’orrore naturalmente ispirato, i morti viventi appaiono molto meno inquietanti delle croci uncinate che garriscono sinistre e arroganti sui pennoni d’Europa.

Gioachino Ventura, detto Gecchi, pugliese, laureato in Economia e Commercio, attualmente vive a Terlizzi in provincia di Bari. Grande appassionato di Storia, soprattutto di quella relativa alla Seconda guerra mondiale, ha innumerevoli storie, tutte attualmente riposte in un cassetto in attesa di eventi futuri. La lunga ombra. Cronache del Reich, nel solco della migliore letteratura distopica, è il suo romanzo d’esordio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.