Aforismi

Jodi Picoult – La Custode Di Mia Sorella

“Nessuno – o meglio, nessuno sano di mente dovrebbe farlo – inizia una guerra senza essersi prima chiarito che cosa intende ottenere con quella guerra e come intende condurla.” –Karl von Clausewitz, Della Guerra

Quando hai in mano un martello, in giro vedi solo chiodi.

Sono convinta che nella nostra vita ci siano dei momenti cruciali in cui, senza neppure accorgercene, prendiamo decisioni importanti, che determinano cambiamenti definitivi.

Un incendio non può divampare in eterno. Alla fine si spegne da solo.

Sapete che il silenzio, al buio, può colpirvi i timpani fino ad assordarvi?

Ci sono sempre delle parti. C’è sempre un vincitore e c’è sempre un perdente. Per ogni persona che prende, c’è qualcuno che deve dare.

L’amore è effimero come un arcobaleno, splendido fintantoché c’è, ma probabilmente è già scomparso quando battete le palpebre.

Una foto dice: Eri felice e volevo catturare quell’istante. Una foto dice: Eri così importante per me che ho messo da parte tutto il resto per fermarmi a osservarti.

Tu, se fossi ragionevole,

Quando ti dico che le stelle mandano segnali,

 Tutti atroci,

Non ti volgeresti a rispondermi

«La notte è meravigliosa». –D.H. Lawrence, Sotto la quercia

Sappiamo tutti che si dovrebbe voler bene ai figli in modo uguale, ma non sempre va così.

Essere genitori è davvero una questione di rintracciare, di sperare che i tuoi bambini non si allontanino tanto che non potrai più vedere le loro prossime mosse.

Le cose straordinarie si nascondono sempre in posti in cui la gente non pensa mai di cercare.

Nessuno vuole quello che ha.

Lasciate che vi dica una cosa: se incontrate dei solitari, qualsiasi cosa vi raccontino, non è perché amano la solitudine. È perché hanno cercato di amalgamarsi col mondo prima, e la gente continua a deluderli.

Il buio è relativo.

L’essere umano sa farsi carico dei fardelli. È come una canna di bambù, è di gran lunga più flessibile di quanto non sembri alla prima occhiata.

Le cose meravigliose accadono sempre quando non ce ne rendiamo conto?

Ci sono cose che facciamo perché ci convinciamo che sarebbe meglio così per tutti. Ci raccontiamo che è la cosa giusta da fare; quella più altruistica. È molto più facile che dire a noi stessi la verità.

“Non c’è fuoco senza un po’ di fumo.” –John Heywood, Proverbi

“Vedete un piccolo fuoco quale grande foresta può incendiare!” –Nuovo Testamento, Giacomo 3,5

Ci sono due motivi per non dire la verità: perché mentire ti farà ottenere quello che vuoi e perché mentire risparmierà un po’ di sofferenza a qualcuno.

La gente che ami può sorprenderti ogni giorno. Forse, chi siamo non riguarda tanto quello che facciamo, ma piuttosto quello di cui siamo capaci quando meno ce lo aspettiamo.

Il tempo è un’illusione ottica… mai solido o forte come crediamo che sia.

Non ci vuole una vita intera per capire che quello che ci meritiamo, raramente lo otteniamo.

Quando non si sa dove si è diretti, si trovano posti che nessun altro penserebbe nemmeno di esplorare.

Talvolta la vita finisce per impantanarsi talmente nelle piccole cose, che ci si dimentica di viverla.

Talvolta per ottenere quello che vuoi di più devi fare quello che meno vorresti.

Quando si ama qualcuno, si fa tutto il possibile per tenerlo con sé.

Ecco il preciso motivo per cui è molto meglio stare zitti; ci sono meno possibilità di rovinare la propria vita e quella degli altri.

Sui luoghi oscuri, ci sono tante storie da raccontare quante sui luoghi chiari.

La vita non è così stabile come pretendiamo.

Non si ama qualcuno perché è perfetto. Lo si ama nonostante il fatto che non lo sia.

Forse se Dio ti dà un handicap, si assicura anche che tu abbia una dose extra di umorismo per sopportarlo.

Si tende a credere che una casa debba durare per sempre, ma in realtà un forte vento o una palla da demolizione possono devastarla. La famiglia che ci vive dentro non è molto diversa.

In qualità di genitori, di medici, di giudici, e anche come società, tentiamo goffamente di prendere decisioni che ci consentano di dormire la notte… perché la morale è più importante dell’etica, e l’amore è più importante della legge.

Il dolore è strano, quando si verifica inaspettatamente. È come strappare via il cerotto che tiene unito lo strato superiore di una famiglia. E il ventre molle di una famiglia non è mai bello da vedere.

Pur volendo rimanere aggrappati agli amari, dolorosi ricordi che qualcuno ha lasciato in questo mondo, siamo ancora qui. E il solo fatto di vivere è come un moto ondoso: sulle prime sembra che non faccia la minima differenza, poi, un giorno, si guarda giù e si nota quanto dolore ha scavato.

Contrassegnato da tag

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.