Aforismi

The Tudors Stagione 3 (2009)

Mi sento in colpa. A volte dimentico di dirvi quanto siete bella. –Charles, 3.01

Se davvero intende dimenticare il passato, può cominciare col disconoscerlo. –Enrico, 3.01

Ecco la vera Danae, lei ti porterà sulle vette della lussuria. Toccala fuggevolmente, sfiorale appena il corpo e le membra arderanno come fiamme. –Sir Francis Bryan, 3.01

Le donne patiscono in questo mondo. È mio desiderio, per quanto mi sarà possibile, di favorirle. Dovrò farlo silenziosamente, ma ad ogni modo lo farò. –Jane, 3.01

Questo dono è poca cosa comparato ai doni del cuore? –Jane, 3.01

Conoscere parole altisonanti rende potenti, ma non egualmente degni. Puoi essere un disonesto e mal consigliare volontariamente il re sull’eresia, in modo da giustificare qualunque abuso commesso nel suo regno. –John Constable, 3.02

Nell’oscurità c’è sempre uno spiraglio di luce. –Cardinale Waldburg, 3.02

Non tutti meritano il perdono, non i capi, mai i capi! –Enrico, 3.02

Un uomo che giura fedeltà a chi gli sta vicino e poi tradisce, resterà sempre un traditore. –Darcy, 3.02

Il mondo sceglie sempre di sapere ciò che vuole. –Enrico, 3.02

Le promesse possono essere infrante. –John Constable, 3.02

In nome di Dio, come possiamo bandire l’idolatria, la superstizione, i rituali dalle chiese, quando vengono ancora praticati a corte? –Richie, 3.03

Non va usata clemenza quando si tratta di spargere il sangue dei traditori. –Cromwell, 3.04

– Non chiedo la vostra benedizione, Catherine, ma vi prego, non maledicetemi. –Charles

– Siete un uomo d’onore e prego Dio di non avere mai nella vita motivo di maledirvi o di contrariarvi, ma vi imploro, mostrate pietà, specie verso gli innocenti. –Catherine, 3.04

Dio onnipotente ed eterno, guarda con misericordia alle nostre infermità e di fronte a ogni pericolo, a ogni necessità, allunga la tua mano destra, per aiutarci e per difenderci. Per Cristo Nostro Signore. –Enrico, 3.04

Tu sei la purezza della gentilezza umana e la luce del mio mondo tanto buio. Senza di te la mia vita è un deserto, un enorme territorio incolto. –Enrico, 3.04

Non c’è nulla di più difficile che portare avanti un nuovo ordine di cose. –Cromwell, 3.05

Siete impazzito? Pensare è pericoloso. –Will Somers, 3.05

Anima mia, va tutto bene? –Charles, 3.05

Col tempo, come tutte quante le cose, si dissolverà come le rovine dell’Antica Roma, il Colosso di Rodi, tutte le cose in Terra divengono macerie, anche le grandi dimore e gli schiocchi che le costruiscono. Così in breve tempo, il vostro sarà davvero il palazzo che non c’è, perché sparirà: un luogo vuoto, una nullità, un pensiero verde in un’ombra verde. –Will Somers, 3.05

Esiste solo ciò che è nelle menti delle persone. –Will Somers, 3.05

Il regno di un re afflitto è solamente una landa desolata, affamata di pioggia e dei vostri amati pensieri. –Will Somers, 3.05

Maestà in realtà so cosa abbiamo perso entrambi, abbiamo perso la giovinezza e purtroppo niente al mondo potrà mai rendercela. –Charles, 3.06

Lasciate maturare il frutto prima di raccoglierlo. –Enrico, 3.06

La verità è questa: il re non può in alcun modo creare gli uomini, tuttavia li può distruggere. –Montague, 3.06

Ciò che rende felice me è quello che rende felice voi. –Chapuys, 3.06

Non mi fido che di me stesso. Questa faccenda mi tocca da vicino. –Enrico, 3.06

Non vi è alcun male nella discrezione. –Cromwell, 3.06

Chi crederà mai a quello che dico se cambierò opinione su principi tanto fondamentali? –John Lambert, 3.06

Tutti noi abbiamo un fardello da portare. –Cardinale Waldburg, 3.06

L’arte non è forse tutta una menzogna, mastro Holbein? –Cromwell, 3.07

Ho bisogno di nutrirmi d’amore. –Enrico, 3.07

Non ho appetito di un cibo sgradevole. –Enrico, 3.07

Signore fa che quando questi occhi perderanno il loro uso, gli occhi della mia anima possano vederTi. Signore Padre fa che quando questa bocca perderà il suo uso, sia il mio cuore a dirTi: “Padre, nelle Tue mani io rimetto la mia anima”. –Cromwell nel Discorso Finale, 3.08

La storia è semplicemente una cosa umana. –Jonathan Rhys Meyers, Sul Set Con I Tudor

È bello spaventarsi per delle sfide. –Joss Stone, La Regina Del Soul Incotra Il Re Dei Tudor: Joss Stone Nel Ruolo Di Anna Di Clèves

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.